Twitter
LinkedIn
Google+
YouTube
Facebook
Daniele Assereto
Daniele
Assereto


 
Maggio 2007

31 maggio 2007
LA RAGAZZA DALLE ALI DI SERPENTE

Luna Lanzoni
Tutti i libri hanno un'anima.
Ci sono i libri frivoli, come quelle persone spensierate che decidono di passare un sabato pomeriggio in un centro commerciale, cercando di incontrare volti noti e facce amiche, mettendo in mostra i propri corpi nel marasma infernale dell'ultimo grido di una moda imposta da qualcun altro al di sopra delle loro volontà. Ci sono i libri pesanti, come quelle persone che quando ti si avvicinano iniziano a sommergerti con tutti i loro problemi, i loro miasmi, i loro dubbi esistenziali di cui tu non avevi minimamente idea e che vorresti non avere mai nemmeno conosciuto, ma oramai è troppo tardi. Ci sono i libri sconosciuti, come quelle persone che passano inosservate a tutti perchè il loro stesso destino è quello di essere destinate a pochi, fortunati puri di spirito.
E poi ci sono i libri incantati.
I libri incantati sono libri nati sotto influssi particolari, in momenti ben precisi della vita dell'autore. I libri incantati sono libri che avevano una coscienza ben prima di essere gettati su carta, e quindi condizionavano già la vita e le azioni dell'autore senza che lui magari ne fosse ben consapevole. I libri incantati hanno dentro di loro una specie di magia che viene sprigionata durante la lettura, pagina dopo pagina, fino alla frase finale. E non importa se il numero di pagine è esiguo o eccessivo: i libri incantati non hanno un formato standard, no. I libri incantati possono essere di cinquanta pagine come di mille, non è importante. Quello che conta, come per le persone, è il contenuto stesso. La sua parte più intima.
Quando vi capita di mettere le mani su di un libro incantato, potreste non accorgervene subito. Potrebbe volervici una seconda lettura, un mese, un anno, così come potreste anche accorgervene subito. Ma la cosa importante è che quando ve ne accorgerete, vi sembrerà di conoscere un po' meglio una parte di voi stessi, e crederete magari anche di essere entrati in contatto con l'autore, sarete convinti di essere in sintonia con i suoi pensieri, di avere una finestra aperta sulla sua anima. E magari sbaglierete, ma è proprio questo il fascino dei libri incantati.

Due settimane fa ho messo le mani su uno di questi libri. "La ragazza dalle ali di serpente", di Luna Lanzoni. Non posso raccontarvi tutto ciò che si cela in quelle bianche e lucide pagine, ma posso assicurarvi che non è la solita storia scritta da una ragazza alle prime armi che prende in mano una penna. D'accordo, magari in qualche passaggio si intravede l'inesperienza letteraria che trasuda dalle sue parole, ma non importa. Vi sono attimi di auto-referenzialità pura, momenti di introspezione conditi con pizzichi di divertimento e gocce di passione. Pagine colme di ricordi vissuti o solamente immaginati, paragrafi che ricordano la volontà di vivere e allo stesso tempo tutte le difficoltà che si possono incontrare durante il cammino, oltre all'ineluttabilità di certe emozioni. Parole di gioia, mai di noia. Parole di vita. Parole che escono dirette dall'anima.

Tutti i libri hanno un'anima.
A volte quest'anima entra direttamente in contatto con la nostra, cercando di comunicare qualcosa che non siamo nemmeno in grado di immaginare. Ci stiamo sforzando di farlo, ma non ci riusciamo fino in fondo. Non possiamo proprio. Un po' come alzare lo sguardo al cielo e cercare di immaginare il lato oscuro della luna. Non è visibile, non da noi. E forse, è proprio questa la magia dei libri incantati. La loro forza, e anche un po' la loro debolezza. Il loro mistero. Come tutte le cose dotate di un'anima, in fondo.
Come noi stessi.
Come il lato oscuro della luna.

Commenti (1)



31 maggio 2007
CHIANINE

1045

La battuta finale, invero, è di un nostro (mio e di Wolf) collega di lavoro. Mitico.

Commenti (0)



30 maggio 2007
SANTAMARIA A PROVA DI MORTE

1044

Simonetta, ovviamente scherzo, sei splendida! Spero tu abbia apprezzato il mio piccolo tributo tramite l'ultimo film di Tarantino, Grindhouse! A presto! ^_^

Commenti (0)



29 maggio 2007
DARE E PRENDERE

1043

Le lezioni di guida di Wolf...

Commenti (1)



28 maggio 2007
APNEA SHAKESPEARIANA

1042

Non so come mi vengono, gggiuro!

Commenti (1)



27 maggio 2007
STRIP 20

1399

Commenti (2)



27 maggio 2007
INTIMO IN TESTA

1041

Chesschifo. certe cose dovrebbero proibirle, a Miss Italia.

Commenti (3)



26 maggio 2007
CULO

1040

Filosofia spiccia.

Commenti (12)



25 maggio 2007
CALDO 2

1039

Il mio regno per un condizionatore...

Commenti (1)



24 maggio 2007
CALDO 1

1038

Dio, che afa... qui a Brembate si muore...

Commenti (1)



23 maggio 2007
NOW EXTRA POTENT

1037

La nuova pubblicità dell'energy drink BURN... ma è inglese? Ho i brividi...

Commenti (2)



22 maggio 2007
CHIAMAMI SEGUA

1036

Grosse novità in arrivo. Ma nel frattempo, freddure a go go.

Commenti (5)



21 maggio 2007
RIBELLIONE

1035

Cattiveria pura, distillata in lattine da 66...

Commenti (0)



20 maggio 2007
STRIP 19

1398

Commenti (1)



20 maggio 2007
NUVOLE ELETTRICHE

1034

Due anni fa nasceva il progetto Nuvolelettriche, di cui son fiero di far parte. Spero sia un sentimento reciproco, in effetti... ^_^

Commenti (5)



19 maggio 2007
FESTA DI STAMINCHIA

1033

Per maggiori dettagli ed informazioni sulla festa di Staminchia, restate sintonizzati! ^_^

Commenti (2)



18 maggio 2007
TALLINN

1032

Direi che gli scippi, a Tallinn, il 26 aprile erano l'ultima delle preoccupazioni per gli estoni...

Commenti (1)



17 maggio 2007
CARTELLI FRANCESI

1031

Stupendi. Sul serio.

Commenti (1)



16 maggio 2007
RACCONTI DI VIAGGIO

1030

Iniziano i resoconti?

Commenti (2)



15 maggio 2007
STRIP 18

1397

Commenti (2)



15 maggio 2007
DIO E I CULI

1029

Il dialogo è veramente accaduto, via mail.
E speriamo che la Chiesa non legga mai questa striscia, di questi tempi non si sa mai...

Commenti (3)



14 maggio 2007
INFERNO ROSSO

1028

La splendida maglietta del Cristo Compagnone sarà MIA! ^_^

Commenti (2)



13 maggio 2007
CESENATICO 4/4

1027

Tutto ha una fine.

Commenti (5)



12 maggio 2007
CESENATICO 3/4

1026

La voce della ragione.

Commenti (1)



11 maggio 2007
CESENATICO 2/4

1025

Una delle aspettative maggiori...

Commenti (0)



10 maggio 2007
CESENATICO 1/4

1024

L'inizio di 4 giorni.

Commenti (0)



9 maggio 2007
STRIP 17

1396

Commenti (0)



9 maggio 2007
SEMPRE PIÙ ASCII

1023

E' l'ultima, prometto. Per ora, almeno.

Commenti (0)



8 maggio 2007
PICCOLA FOGLIA

Vola, piccola foglia, vola.
Sorvola su questi squallidi cornicioni e lasciati trasportare dal vento. Sorvola su questi vecchi alberi ingrigiti dal tempo e sollevati al di là delle umane concezioni. Sorvola su queste case, animate da pensieri indegni e irrisori, per finire infine in quel prato dimenticato nel nulla che è la culla di tutto il creato.
Vola, piccola foglia, vola.
Ti sei staccata da madre natura e non hai fatto in tempo ad accorgerti che il tuo tempo era ormai giusto al termine. Ti sei staccata dal mondo che avresti voluto imparare a conoscere e ora volteggi serena su queste strade, su queste piazze, su queste persone che neanche ti notano da quanto sono impegnate a risolvere i propri problemi quotidiani. Ti sei staccata dalle tue sorelle e hai infine raggiunto quell'indipendenza che tutti sognano ma pochi hanno il coraggio di ottenere.
Vola, piccola foglia, continua a volare.
Il paesaggio che ti circonda ti sta abbracciando con tutto il suo calore, per lasciarti un ricordo indelebile nell'azzurro della tua memoria. I colori intorno a te ti stordiscono, ti abbagliano, ti avvolgono con tutte le loro sfarfallanti cromature. Sei accecata dai rumori della vita quotidiana, e dagli odori che timidamente salgono su, come certe nausee mattutine che non lasciano respirare, che non lasciano vivere. Questa è la tua città, il posto dove sei nata, dove avresti sempre voluto essere. Dove vorresti essere ricordata. Dove sarai ricordata.
Vola, piccola foglia, vola.
È la città stessa che ti sta accogliendo, adesso, tra le calate del suo porto antico, colme di suoni anneriti e sature di gabbiani in volo. Stai guardando la tua città da un punto di vista che è consentito soltanto ad un dio mai nato, e di questo dovresti essere fiera. Quelle case, quei palazzi, quelle strade, quei cantieri, quelle navi, quelle stradine strette che non hanno né inizio né fine, quelle mura che ora si intravedono ed ora si infrangono in moderne strutture argentate. Tutto sembra volerti ricordare che sei ancora lì, che non te ne dovresti andare, che è la tua casa e sempre lo sarà.
Vola, piccola foglia, vola ancora.
Lascia che il tuo volo ti porti là dove non hai mai poggiato lo sguardo. Lascia che il tuo volo risuoni all'unisono con il fremere dei gabbiani. Lascia che il tuo volo non possa essere dimenticato da un bambino che alza lo sguardo al cielo e istantaneamente sorride. Le nuvole ti siano testimoni, il cielo non sarebbe lo stesso, senza il tuo volo. Il tuo splendido volo. Il tuo perenne volo. Il tuo ultimo volo.
E allora vola, piccola foglia, vola.
Lascia a noi che siamo quaggiù, a rimirare inebetiti verso l'alto, l'illusione che il tuo librarsi possa essere una metafora della condizione umana, destinata a chissà quali grandi cose nel viaggio verso l'ignoto. Concedici quest'ultimo sogno con un tuo piccolo gesto, un tuo minimo sussurro, un tuo appena accennato respiro. Sei tu che comandi il mondo, di lassù, e magari non ne sei nemmeno consapevole. Sei tu che hai il potere di cambiare il destino di tutti noi. Sei tu, piccola foglia, tu con il tuo volo.
E allora, piccola foglia, ti prego.
Continua a volare.

Commenti (2)



8 maggio 2007
ASCII ART

1022

Coff coff coff...

Commenti (3)



7 maggio 2007
MORPHING

1021

E' uguale.

Commenti (0)



6 maggio 2007
STRIP 16

1395

Commenti (0)



6 maggio 2007
SATANIC CARS

1020

Mia! Mia! Mia!

Commenti (0)



5 maggio 2007
FAME

1019

Un po' il timore di tutti i grafici ed i fumettanti...

Commenti (1)



4 maggio 2007
SPIDERMAN 3

La famiglia Raimi deve smetterla di fare marchette.
A parte la presenza dei tre figli e del fratello Ted, onnipresente in ogni film di Sam oltre a Bruce Campbell (non ne siamo degni! non ne siamo degni!), il film è incredibilmente noioso. Tra i cattivi troviamo un folletto fatto di marzapane (Goblin II), un alter-ego cattivo dell'uomo ragno (Venom), e l'uomo lettiera (Sandman).
Spiderman 3 è un film montato male e con salti narrativi imbarazzanti, riesce a snaturare addirittura il personaggio dell'Uomo Ragno, che prende botte a destra e a manca contro pareti e travi d'acciaio e non si fa niente, manco fosse Superman, non pronuncia nemmeno una battuta sarcastica, e quando deve entrare in contatto con il suo lato oscuro non fa altro che ballucchiare in modo osceno per le strade e tenere una frangetta pseudo emo davanti al viso.
Due ore e mezza che riescono a dimostrare le relatività del tempo, da quanto ci mettono a passare. Due ore e mezza in cui le uniche scene belle sono quelle che non c'entrano un cazzo con la storia, come la piccola parentesi con il già citato Bruce Campbell, e qualche siparietto con il direttore del giornale Jonas J. Jameson. L'uomo lettiera è definitivamente il cattivo (?) più ridicolo che si sia mai visto al cinema, con i suoi drammi che mettono in ridicolo anche quelli di Peter Parker, e alla fine non si sfugge nemmeno alla morale precotta ed un passaggio di Spiderman davanti alla bandiera americana che mette veramente i brividi.
Devo aggiungere altro? Forse si. Il 50% dei personaggi muore o fa finta di farlo. Spero con questo di non rovinare niente a nessuno, ma se seguirete il mio consiglio non andrete nemmeno a vederla, quest'ultima fatica (?) di Sam Raimi e della casa Marvel. Povero Stan Lee, se fosse morto si rivolterebbe nella tomba, ma visto che è vivo ha invero deciso addirittura di fare una comparsata nel film, manco fosse la sua tomba virtuale personale. Contento lui...

Lo so, cosa state pensando. E' inutile che adesso ci lamentiamo. Ce lo siamo cercati.

Commenti (3)



4 maggio 2007
EFFETTO FARFALLA

1018

Sputa, maledetta, sputa!

Commenti (1)



3 maggio 2007
CO.CO.PRO.

1017

Perdonate il ripescaggio delle oche...

Commenti (4)



2 maggio 2007
STRIP 15

1394

Commenti (2)



2 maggio 2007
RAGAZZE

1016

Patto, grazie per la segnalazione del Dizionario Urbano...

Commenti (0)



1 maggio 2007
TALLINN - GIORNO NOVE

La vacanza è finita, con il contachilometri che segna 7564. In soli nove giorni.
Ci siamo svegliati tardi, alle otto circa. Colazione, saluti al nostro amico albergatore, e via verso casa. Abbiamo fatto praticamente tutte statali, abbandonando la Germania per finire in Svizzera e puntare successivamente al Liechtenstein. Siamo riusciti a sconfinare per errore in Austria, con conseguente rientro in Svizzera con doganieri che mai come oggi sembravano solerti e con la voglia di perquisirci la macchina.
Della Svizzera poi abbiamo imparato ad odiare le indicazioni stradali. Sono scarse, confuse, ben nascoste e a volte completamente inesistenti. Alla faccia del paese preciso e puntuale. Comunque. Volevamo fare il San Bernardino via statale per tornare in Italia, ma giunti a 15 km dal passo abbiamo scoperto che era chiuso e siamo stati quindi costretti a prendere l’autostrada. Demoralizzati, un po’ perché trovare la via era stata un’impresa, un po’ perché era oramai tardi e non avevamo nemmeno pranzato, siamo quindi rimasti sull’autostrada e abbiamo fatto rotta verso Milano. Stasera infatti non siamo tornati a Genova ma, visto che domani dovremo essere a Brembate per lavoro, abbiamo puntato direttamente là. Adesso siamo nel nostro caro ed amato Bed & Breakfast che stiamo mettendo a posto i resti del viaggio, riordinando le idee prima di crollare per la stanchezza e rimandare il tutto a domani mattina.
Sono stati nove bei giorni, di bel tempo fino al rientro in Italia, che ci ha accolto con un solenne temporale di quelli primaverili. E meno male che poi il nostro dovrebbe essere il “bel paese” dove splende sempre il sole. Vabbè. L’importante, in fondo, è che ci sia stato bel tempo durante il viaggio. Adesso, la vita riprende. La pausa è finita. E tutte quelle cose. Amen.

Commenti (0)



1 maggio 2007
500

1015

Festeggiamo! Ed è pure il 1° maggio!

Commenti (0)


ULTIMI COMMENTI

05/08: My BEST 10 ALBUMS
05/08: My BEST 10 ALBUMS
13/07: Ipse dixit
13/07: Cipolla
13/07: Ezio e le Scorie Lese
13/07: Cipolla
13/07: Cipolla
24/01: Cipolla
24/01: Cipolla
30/05: Ciambelle
30/05: Ciambelle
14/03: Ipse dixit
19/01: Steganografia Metallorum
03/01: Professioni
03/01: Professioni
27/11: PENDULUM
24/11: Professioni
19/07: Nevermore
19/07: Nevermore
30/12: Math

DOWNLOAD ZIP

Antro del Fato: 1, 2, 3, 4
Control Denied: 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10
Control Denied 2: 1, 2, 3
Imagine 7D: 1, 2, 3
Le sole 24 Ore: 1
Lupus: 1