Twitter
LinkedIn
Google+
YouTube
Facebook
Daniele Assereto
Daniele
Assereto


 
27 Ottobre 2000
ARS MUNDA MUNDIS

L'Arte è immortale. Può assumere le più disparate forme, esplicitarsi nei modi più strani. É l'artista di turno che interpreta l'Arte a suo piacimento, interiorizzando le esperienze passate e trasformandole in Poesia, Prosa, Musica, etc etc etc...
Pigliamo adesso la Musica, che in fondo è quella che ora mi interessa di più.
Esiste Musica più sofisticata e ricercata di altre, in cui il musicista cerca di sfruttare al limite le proprie possibilità di espressione per rappresentare al meglio quello che prova, quello che vuole, quello che desidera. In pratica non cerca altro che di comunicare i suoi sentimenti o le sue sensazioni col mondo esterno. Esistono tipi di musica semplici e diretti, altri più complessi e arzigogolati. Anche nel Metal esistono queste differenze. Prendendo un gruppo prog si avrà nella maggior parte dei casi una complessità maggiore di un gruppo power, sia nella ricercatezza delle composizioni sia nella voglia di sperimentare qualche cosa di nuovo.
É giusto accusare un musicista, o un poeta, o un artista in generale, di eccessiva semplicità delle sue espressioni? Sarebbe la stessa cosa se invece di farlo durare 10 minuti i Queensryche avessero provato a fare Suite Sister Mary riducendola a 3 minuti, magari punkeggiante, tagliando parti che non sarebbero piaciute a tanti criticoni, tutti superficialoni, capitani d'alto mare i cui alberi maestri se la prendono anche con le nuove vele quando marinano la scuola? Cosa ci fa pensare che se le parole fossero meno, se i concetti fossero più chiari e tondi, allora la musica proposta andrebbe bene a tutti? Non ci sarebbero forse comunque persone scontente? E chi siamo noi per criticare le scelte altrui? Nessuno. Proprio nessuno.
Ciascuno ascolta la Musica, o il Metal, che più gli piace e più gli garba in quel momento. Io quando sono in macchina ascolto sempre con molto piacere tanti gruppi power che normalmente disprezzerei ad oltranza, ma non per questo credo di dover disprezzare il genere in assoluto. E non per questo credo che oserei mai andare a dire ai Fates Warning di tagliare i loro pezzi perché preferirei un brano tirato e diretto. Piuttosto mi metterei ad ascoltare i Cannibal Corpse.
L'Arte è Pura per i Puri. Fra Cristoforo sarebbe fiero di me?

[Commento lasciato da Dave il 16 Luglio 2004]
quote: ["...anche solo infantili, tra conigli rosa e ragion pura..."]

dimmi che hai citato "Il mondo di Sofia" di Jostein Gaarder e mi renderai felice!

Share/Save/Bookmark




Lascia un commento:
Nome:  Per favore, scrivi i caratteri 3, 2, 1 del codice k6j9
Email/web:  [facoltativo] Codice: 
Commento: 


ULTIMI COMMENTI

05/08: My BEST 10 ALBUMS
05/08: My BEST 10 ALBUMS
13/07: Ipse dixit
13/07: Cipolla
13/07: Ezio e le Scorie Lese
13/07: Cipolla
13/07: Cipolla
24/01: Cipolla
24/01: Cipolla
30/05: Ciambelle
30/05: Ciambelle
14/03: Ipse dixit
19/01: Steganografia Metallorum
03/01: Professioni
03/01: Professioni
27/11: PENDULUM
24/11: Professioni
19/07: Nevermore
19/07: Nevermore
30/12: Math

DOWNLOAD ZIP

Antro del Fato: 1, 2, 3, 4
Control Denied: 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10
Control Denied 2: 1, 2, 3
Imagine 7D: 1, 2, 3, 4
Le sole 24 Ore: 1
Lupus: 1