Twitter
LinkedIn
Google+
YouTube
Facebook
Daniele Assereto
Daniele
Assereto


 
24 Agosto 2007
RIPOSO

Mi alzo effettivamente tardi, come mi ero promesso. Dopo una lauta colazione, mi dirigo verso il mare attraversando nuovamente il centro di Pesaro. Qui, all'ombra di un albero da cui continuavano a cadere insettini misconosciuti, mi accingo a leggere il libro "Rosso cupo" acquistato ieri. Lascio quindi che la narrazione entri in me, e mi isoli da tutto quello che mi circonda: mi trovo quindi direttamente proiettato nel 1500 tra streghe, borghi medievali, conventi e capitani della guardia. Le 100 e poco più pagine scivolano via leggere, quasi inconsapevoli, ed io lascio che la mia mente si riposi dopo le fatiche dei viaggi dei giorni precedenti. Effettivamente, oggi non ho intenzione di muovermi nemmeno di un metro, in macchina. Finisco la lettura che è da poco passato mezzogiorno, e vado quindi a cibarmi in una piadineria sotto l'abergo. Subito dopo, rientro in camera per riposarmi un poco in previsione delle successive ore di horror praticamente ininterrotto.
Nel pomeriggio assisto quindi a tre cortometraggi di Jorg Buttgereit, di quelli fatti in età giovanile tanto per capirsi. Segue un dibattito con l'autore in persona, presente in questi giorni di festival. E' il tipico tedesco alto, biondo e magro, dalla faccia buone e perfettamente sorridente, che parla velocemente e viene simultaneamente tradotto da un ragazzo al suo fianco. Cena veloce lì vicino, e poi ricominciano le visioni. Dapprima un cortometraggio abbastanza dubbio, "Elektra zen suite" di Alessandro Brucini, nel senso che la fotografia era splendida ma nell'insieme non mi ha affatto convinto, ma subito dopo è toccato a "La notte eterna del coniglio", di Valerio Boserman, angosciante storia in un futuro post-atomico molto ben congegnata e psicologicamente interessante. Piccola pausa di 5 minuti per rinfrescarsi, e poi ricominciano i corti di Jorg Buttgereit per finire con quello che viene considerato il suo capolavoro, nonchè primo lungometraggio di cui quest'anno cade anche il ventennale: "Nekromantik".
E' circa l'una quando tutto finisce, e lascio quindi il Cinema Sperimentale di Pesaro per fare ritorno in albergo, quest'oggi forse un po' meno stanco di ieri. Domani sarà il mio ultimo giorno al PesarHorrorFest, perchè da domenica ci si rimette in viaggio. Destinazione nord, presumo.

Share/Save/Bookmark




Lascia un commento:
Nome:  Per favore, scrivi i caratteri 2, 3, 2 del codice Lfxr
Email/web:  [facoltativo] Codice: 
Commento: 


ULTIMI COMMENTI

05/08: My BEST 10 ALBUMS
05/08: My BEST 10 ALBUMS
13/07: Ipse dixit
13/07: Cipolla
13/07: Ezio e le Scorie Lese
13/07: Cipolla
13/07: Cipolla
24/01: Cipolla
24/01: Cipolla
30/05: Ciambelle
30/05: Ciambelle
14/03: Ipse dixit
19/01: Steganografia Metallorum
03/01: Professioni
03/01: Professioni
27/11: PENDULUM
24/11: Professioni
19/07: Nevermore
19/07: Nevermore
30/12: Math

DOWNLOAD ZIP

Antro del Fato: 1, 2, 3, 4
Control Denied: 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10
Control Denied 2: 1, 2, 3
Imagine 7D: 1, 2, 3, 4
Le sole 24 Ore: 1
Lupus: 1