Twitter
LinkedIn
Google+
YouTube
Facebook
Daniele Assereto
Daniele
Assereto


 
29 Aprile 2007
TALLINN - GIORNO SETTE

La giornata di oggi è stata strana. Ci siamo alzati presto e abbiamo puntato a Nord dopo una lauta colazione, per varcare il confine con la Danimarca e puntare a Billund, dove ci aspettava il parco di Legoland. Siamo arrivati alle nove e mezza solo per scoprire che avrebbe aperto alle dieci, ma abbiamo aspettato più che volentieri.
Alle undici e mezza eravamo già sulla strada del ritorno, dopo aver preso le solite cose come souvenir, aver visto parchi subbacqui e aver provato qualche attrattiva locale. Insomma, abbiamo giocato un poco. Tornati sulla strada, abbiamo pranzato in un autogrill danese per spendere le ultime corone in cibo e diesel, e poi abbiamo cominciato la lenta discesa verso sud per tornare in Germania e successivamente sconfinare il Olanda.
Appena oltrepassato il confine siamo stati affiancati da una motociclista della polizia che ci ha fatto fermare in una piazzola di sosta per un controllo di confine da parte di due suoi colleghi. Abbiamo spiegato sommariamente il nostro giro e ci hanno fatto andare via senza ulteriori complicazioni. In effetti, con le facce buone che ci ritroviamo, come potremmo risultare sospetti?
Le strade olandesi sono la morte, da fare in macchina. Limiti di velocità bassissimi e posti di controllo continui. Insomma, per fare 100 km passa una vita. Almeno, c’era poco traffico. Ma è una ben magra consolazione. Le strade sono belle, il paesaggio un po’ monotono ma rilassante e pulito. E c’erano anche dei campi da golf veri ai lati delle strade, giuro. Però continuo a preferire la Lituania.
La giornata comunque è stata principalmente di viaggio, e come tale ci ha permesso di fare circa 1100 km. Abbiamo sconfinato con il Belgio dalle parti di Maastricht, e dopo aver scartato la nottata nella città di Liege perché attraversandola abbiamo visto solo volti brutti, siamo scesi poco sotto per finire a Tilff, dove siamo finiti in un locale belga-siculo per mangiare un ottimo piatto di pasta e andare a dormire poco dopo. Cioè, non sto ancora dormendo, ma poco ci manca come penso si capisca dalla costruzione di queste poche frasi.
A domani.

Share/Save/Bookmark




Lascia un commento:
Nome:  Per favore, scrivi i caratteri 2, 4, 3 del codice JkjO
Email/web:  [facoltativo] Codice: 
Commento: 


ULTIMI COMMENTI

05/08: My BEST 10 ALBUMS
05/08: My BEST 10 ALBUMS
13/07: Ipse dixit
13/07: Cipolla
13/07: Ezio e le Scorie Lese
13/07: Cipolla
13/07: Cipolla
24/01: Cipolla
24/01: Cipolla
30/05: Ciambelle
30/05: Ciambelle
14/03: Ipse dixit
19/01: Steganografia Metallorum
03/01: Professioni
03/01: Professioni
27/11: PENDULUM
24/11: Professioni
19/07: Nevermore
19/07: Nevermore
30/12: Math

DOWNLOAD ZIP

Antro del Fato: 1, 2, 3, 4
Control Denied: 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10
Control Denied 2: 1, 2, 3
Imagine 7D: 1, 2, 3, 4
Le sole 24 Ore: 1
Lupus: 1