Twitter
LinkedIn
Google+
YouTube
Facebook
Daniele Assereto
Daniele
Assereto


 
22 Gennaio 2003
...A ME STESSO

A cosa servono le parole
vergate su di un sospiro
e celate agli sguardi di coloro
che niente sanno di me?
A cosa servono i pensieri
incisi a fuoco nella sabbia
per un amore sognato
e mai realizzato?
È triste accorgersi
in una sera d’inverno
di essere rimasti soli,
nel nulla svuotato
di pensieri mai pronunciati
e parole mai nate,
e solo perché so
nel più profondo di me stesso
quel che più temo al mondo,
e solo perché credo
nel più profondo di me stesso
di essermi innamorato.
Vorrei rubare le stelle
e gettarle lontano
per poi sorridere piano,
vorrei rincorrerle calmo
per ridisporle con gioia
in mezzo alla noia,
ora che finalmente ho capito
che a nulla servono le parole
e a niente i pensieri,
se lei non è qui con me
a guardare le stelle
e sorridere alle più belle.

Share/Save/Bookmark




Lascia un commento:
Nome:  Per favore, scrivi i caratteri 1, 3, 1 del codice kxcF
Email/web:  [facoltativo] Codice: 
Commento: 


ULTIMI COMMENTI

05/08: My BEST 10 ALBUMS
05/08: My BEST 10 ALBUMS
13/07: Ipse dixit
13/07: Cipolla
13/07: Ezio e le Scorie Lese
13/07: Cipolla
13/07: Cipolla
24/01: Cipolla
24/01: Cipolla
30/05: Ciambelle
30/05: Ciambelle
14/03: Ipse dixit
19/01: Steganografia Metallorum
03/01: Professioni
03/01: Professioni
27/11: PENDULUM
24/11: Professioni
19/07: Nevermore
19/07: Nevermore
30/12: Math

DOWNLOAD ZIP

Antro del Fato: 1, 2, 3, 4
Control Denied: 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10
Control Denied 2: 1, 2, 3
Imagine 7D: 1, 2, 3, 4
Le sole 24 Ore: 1
Lupus: 1