Twitter
LinkedIn
Google+
YouTube
Facebook
Daniele Assereto
Daniele
Assereto


 
10 Febbraio 2000
THE GATHERING – SUPERHEAT

C'era bisogno di questo disco? Questa era la domanda che continuava a risuonare nei neuroni impazziti del Gatto Fenriz mentre ascoltava i The Gathering. Si era convinto da poco che il disco dei Sentenced cresceva con gli ascolti, e gli dispiaceva. Raramente si era sbagliato.
Dopo 5 album e altrettanti singoli, i Gathering avevano fatto uscire questo live, con 6 canzoni su 10 prelevate direttamente dal loro ultimo lavoro. Non mancavano certo i gioiellini del passato, a partire da "strange machines" passando per "nighttime birds" e finendo su "sand and mercury", tutte rese molto interessanti e aggiornate alla nuova dimensione in cui era entrato il gruppo olandese... ma qualcosa ancora non gli tornava.
Il disco era bello, orecchiabile, melodico come in fondo erano sempre stati da quanto era arrivata Anneke alla voce... registrato bene, dimostrava come i Gathering fossero un gran gruppo che anche dal vivo dimostrava che la classe non è acqua.
Era anzi un disco che avrebbe consigliato a chi non avesse mai ascoltato niente del gruppo, dato che sintetizzava perfettamente quello che erano stati e che erano adesso... ma che cosa lo turbava allora?
Non era la bonus-track contenente il video di "eleanor" in CD-ROM, e non era nemmeno il corposo booklet pieno di belle foto live...
Forse era solo un tarlo... il dubbio... la certezza di essersi già sbagliato una volta in una valutazione... il timore di poterlo fare di nuovo... ma non poteva essere questo il caso! Qui non c'era niente che stonava, non una nota era fuori posto, non un passaggio era inutile o scontato. La musica forse non era immediata, ma quando mai i Gathering erano stati immediati? Un gruppo dalle potenzialità pressoché infinite, tant'era vero che i cloni non si potevano oramai più contare su una mano...
Ma allora perché si sentiva così? Solo il dolce suono di "probably built in the fifties" risvegliò il Gatto Fenriz dal suo torpore e lo scosse. Lo aspettava il compito più duro. Faccia a faccia con la sua paura di prati verdi e cagnolini, ripose "Superheat" nella sua custodia e si preparò psicologicamente...

[Commento lasciato da Pazuzu il 20 Marzo 2004]
TBB ci mancherai. Tanto.

Share/Save/Bookmark




Lascia un commento:
Nome:  Per favore, scrivi i caratteri 3, 3, 3 del codice uqvO
Email/web:  [facoltativo] Codice: 
Commento: 


ULTIMI COMMENTI

05/08: My BEST 10 ALBUMS
05/08: My BEST 10 ALBUMS
13/07: Ipse dixit
13/07: Cipolla
13/07: Ezio e le Scorie Lese
13/07: Cipolla
13/07: Cipolla
24/01: Cipolla
24/01: Cipolla
30/05: Ciambelle
30/05: Ciambelle
14/03: Ipse dixit
19/01: Steganografia Metallorum
03/01: Professioni
03/01: Professioni
27/11: PENDULUM
24/11: Professioni
19/07: Nevermore
19/07: Nevermore
30/12: Math

DOWNLOAD ZIP

Antro del Fato: 1, 2, 3, 4
Control Denied: 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10
Control Denied 2: 1, 2, 3
Imagine 7D: 1, 2, 3, 4
Le sole 24 Ore: 1
Lupus: 1