Twitter
LinkedIn
Google+
YouTube
Facebook
Daniele Assereto
Daniele
Assereto


 
3 Febbraio 2002
SILENZIO

Osserva una spiga di grano
piegata dal vento,
e piangi sulla notte
appena iniziata,
perché per quanto tu ti possa sforzare
cercando di lasciarti alle spalle
quel che non sarai mai,
avrai sempre davanti agli occhi
lo spettro di quel vento
che tutto spazza
e con sè porta via.

Raccogli una spiga di grano
e piantati al suo posto,
cercando di sopportare
la notte appena iniziata,
ma ricorda le lacrime
asciugate dal calore dell’amicizia
che mai svaniranno
domani.

Diventa come una spiga di grano
finchè ne hai la speranza,
perché le stagioni fan presto
ad abbandonare il loro tempo,
e un gatto solitario
a chi potrà mai far le fusa?

Share/Save/Bookmark




Lascia un commento:
Nome:  Per favore, scrivi i caratteri 1, 3, 3 del codice Ehr3
Email/web:  [facoltativo] Codice: 
Commento: 


ULTIMI COMMENTI

05/08: My BEST 10 ALBUMS
05/08: My BEST 10 ALBUMS
13/07: Ipse dixit
13/07: Cipolla
13/07: Ezio e le Scorie Lese
13/07: Cipolla
13/07: Cipolla
24/01: Cipolla
24/01: Cipolla
30/05: Ciambelle
30/05: Ciambelle
14/03: Ipse dixit
19/01: Steganografia Metallorum
03/01: Professioni
03/01: Professioni
27/11: PENDULUM
24/11: Professioni
19/07: Nevermore
19/07: Nevermore
30/12: Math

DOWNLOAD ZIP

Antro del Fato: 1, 2, 3, 4
Control Denied: 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10
Control Denied 2: 1, 2, 3
Imagine 7D: 1, 2, 3, 4
Le sole 24 Ore: 1
Lupus: 1