Twitter
LinkedIn
Google+
YouTube
Facebook
Daniele Assereto
Daniele
Assereto


 
10 Ottobre 2001
ONDE

Suoni che si infrangono
a ritmo di danza
come onde di cera
sciolte dal sole autunnale,
suoni invadenti
come la marea che sale
e non lascia respiro
a malati di cuore.

Suoni benedetti
liberati dalle prigioni
di una volontà rinchiusa
nelle proprie inibizioni,
suoni che un giorno
divennero silenti
per una goccia d’amore
traboccata dal vaso
che si librò nel vento
e mai più fece ritorno
a quel mare stregato.

[Commento lasciato da Pazuzu il 3 Marzo 2005]
Cavoli, quanta neve a Genova!!!

Share/Save/Bookmark




Lascia un commento:
Nome:  Per favore, scrivi i caratteri 3, 2, 1 del codice VUV0
Email/web:  [facoltativo] Codice: 
Commento: 


ULTIMI COMMENTI

05/08: My BEST 10 ALBUMS
05/08: My BEST 10 ALBUMS
13/07: Ipse dixit
13/07: Cipolla
13/07: Ezio e le Scorie Lese
13/07: Cipolla
13/07: Cipolla
24/01: Cipolla
24/01: Cipolla
30/05: Ciambelle
30/05: Ciambelle
14/03: Ipse dixit
19/01: Steganografia Metallorum
03/01: Professioni
03/01: Professioni
27/11: PENDULUM
24/11: Professioni
19/07: Nevermore
19/07: Nevermore
30/12: Math

DOWNLOAD ZIP

Antro del Fato: 1, 2, 3, 4
Control Denied: 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10
Control Denied 2: 1, 2, 3
Imagine 7D: 1, 2, 3, 4
Le sole 24 Ore: 1
Lupus: 1