Twitter
LinkedIn
Google+
YouTube
Facebook
Daniele Assereto
Daniele
Assereto


 
3 Agosto 2001
LAGO DI LACRIME

Come un gatto
che piange la libertà
perduta, sognata, vissuta.

Come il vento
che soffia d’inverno.

O come un albero
seccato dal tempo
che sa dentro di sé
che il verde mai ritorna,
che il sole non riscalda
un cuore gelato.

Così una mente
si è persa stasera,
nell’agitarsi delle stelle,
su un pensiero dannato
per un volere bastardo
che non lascia tregua.

Spegnete le luci
o voi che vegliate.

[Commento lasciato da falco il 30 Gennaio 2005]
resistere al potente!

Share/Save/Bookmark




Lascia un commento:
Nome:  Per favore, scrivi i caratteri 4, 3, 4 del codice smQv
Email/web:  [facoltativo] Codice: 
Commento: 


ULTIMI COMMENTI

05/08: My BEST 10 ALBUMS
05/08: My BEST 10 ALBUMS
13/07: Ipse dixit
13/07: Cipolla
13/07: Ezio e le Scorie Lese
13/07: Cipolla
13/07: Cipolla
24/01: Cipolla
24/01: Cipolla
30/05: Ciambelle
30/05: Ciambelle
14/03: Ipse dixit
19/01: Steganografia Metallorum
03/01: Professioni
03/01: Professioni
27/11: PENDULUM
24/11: Professioni
19/07: Nevermore
19/07: Nevermore
30/12: Math

DOWNLOAD ZIP

Antro del Fato: 1, 2, 3, 4
Control Denied: 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10
Control Denied 2: 1, 2, 3
Imagine 7D: 1, 2, 3, 4
Le sole 24 Ore: 1
Lupus: 1