Twitter
LinkedIn
Google+
YouTube
Facebook
Daniele Assereto
Daniele
Assereto


 
17 Agosto 2003
ESTATE 2003 - GIORNO 11

Di mattina abbiamo fatto ancora un giro veloce per la città, e poi siamo andati sul Ponte di Avignon, dove il divertimento maggiore per il sottoscritto è stato quello di sputare sui piccioni che erano appollaiati sotto le arcate: dopo una vita passata a cercare di evitare le loro cagate, mi sembrava il minimo. Comunque, bello come ponte.
Alle 10 siamo partiti alla volta di Carcassonne, anche se lungo la via abbiamo trovato coda nelle autostrade e siamo stati costretti ad uscirne e ad usufruire di strade secondarie. Abbiamo fatto pranzo in un Quick, l'analogo francese dei McDonald in pratica, e ci siamo rimessi in viaggio. Siamo arrivati a Carcassonne verso le 14 circa, e ci siamo fatti un giro interessante per il centro medievale, e dentro un museo delle torture. Interessante. È un po' un peccato come una città medievale così sia diventato un'unica "via della moda", con tutti i negozi di souvenirs che ci sono sparsi qua e là, ma credo che sia normale per un posto del genere. Abbiamo fatto foto, comprato cartoline, mangiato lecca-lecca artigianali all'anice... e vero le 16.30 ci siamo rimessi in macchina alla volta di Montpellier, sempre usando le strade statali perchè le autostrade erano ancora intasatissime (d'altra parte era il sabato subito dopo ferragosto!). Abbiamo fatto una strada panoramica che passava lungo il mare e lungo spiaggie sabbiose, che ci hanno anche concesso il privilegio di bagnarci i piedi in acque calde. È stato bellissimo rilassare un poco i piedi dopo una giornata passata praticamente tutta in macchina.
Siamo arrivati a Montpellier alle 19.30 circa, e dopo aver girato inutilmente per più di un'ora alla ricerca di un albergo, abbiamo deciso di spostarci a Nimes. Qui abbiamo trovato quasi subito un albergo (erano ormai le 21.30), e siamo quindi andati a mangiare in un ristorante/pizzeria italiano, gestito da un tipo veramente fuori di testa (che ha sposato la solita francesina di turno, ovviamente). Alle 23 circa siamo tornati in albergo e ci siamo messi a rivedere altre foto scattate nei giorni scorsi.

Mirabile dictu, oggi la sveglia è stata spostata alle 7, per un puro bisogno di sonno da parte di tutti essendo andati a dormire più tardi del solito. Ho scoperto i aver dimenticato lo shampo nell'albergo di Avignon, e quindi oggi ne dovrò acquistare un altro. Va beh, nessun problema. Ora sono le 7.49, e tra una decina di minuti c'è l'appuntamento con gli altri per andare a fare colazione. Termino dunque qui queste quattro righe, e torno a mettere a posto la valigia, che sembra diminuire in volume ogni giorno di più. Starò mica dimenticando qualcosa in ogni posto in cui andiamo?

giorno precedente  giorno successivo

Share/Save/Bookmark




Lascia un commento:
Nome:  Per favore, scrivi i caratteri 2, 1, 2 del codice IHnH
Email/web:  [facoltativo] Codice: 
Commento: 


ULTIMI COMMENTI

05/08: My BEST 10 ALBUMS
05/08: My BEST 10 ALBUMS
13/07: Ipse dixit
13/07: Cipolla
13/07: Ezio e le Scorie Lese
13/07: Cipolla
13/07: Cipolla
24/01: Cipolla
24/01: Cipolla
30/05: Ciambelle
30/05: Ciambelle
14/03: Ipse dixit
19/01: Steganografia Metallorum
03/01: Professioni
03/01: Professioni
27/11: PENDULUM
24/11: Professioni
19/07: Nevermore
19/07: Nevermore
30/12: Math

DOWNLOAD ZIP

Antro del Fato: 1, 2, 3, 4
Control Denied: 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10
Control Denied 2: 1, 2, 3
Imagine 7D: 1, 2, 3, 4
Le sole 24 Ore: 1
Lupus: 1