Twitter
LinkedIn
Google+
YouTube
Facebook
Daniele Assereto
Daniele
Assereto


 
8 Agosto 2003
ESTATE 2003 - GIORNO 2

L’inizio dell’avventura è avvenuto alle 7.50 a Genova, all’uscita del casello di Genova Sampierdarena, dal piazzale dell’Unimar. Mi sono fatto accompagnare in loco da mio padre per evitare che Mirko dovesse venire fino a Rapallo e successivamente tornare verso Genova, e a parte un poco di traffico tutto è andato tranquillamente bene.
Una volta incontratici e scambiati i rispettivi saluti di rito, siamo finalmente partiti alla volta delle lande germaniche, in direzione Milano, dove abbiamo pagato il nostro primo biglietto autostradale, e successivamente abbiamo proseguito sulla via di Como. Qui ci siamo fermati a comperarci il pranzo in un centro commerciale, sei splendidi panini, qualche affettato, del formaggio, dell’acqua, una schweppes e una pepsi twist (quella al limone!).
Abbiamo quindi ripreso la via della Svizzera e abbiamo finalmente sconfinato a Chiasso. Da lì abbiamo proseguito alla volta di Lugano, Bellinzona, e siamo saliti fino al passo del S. Bernardino (2065 metri), ove abbiamo pranzato sulle rive di uno splendido laghetto, contornato da un’aria di montagna veramente fresca e rinfrescante. Va ricordato, nel tragitto di strada per arrivare fino a S. Bernardino, la visione di una splendida quercia, isolata in un prato svizzero, sotto cui era piantata una croce di legno. Un po’ macabro, magari, ma decisamente molto poetico.
Finito di mangiare abbiamo continuato sulle strade statali della Svizzera alla volta di Chur, per puntare poi a Vaduz, nel Liechtenstein. Lungo la via, ma ancora in Svizzera, abbiamo attraversato un paesino completamente militarizzato, con soldati in uniforme che si esercitavano con tanto di fucili e mitragliatrici a tracolla, e camionette di ogni tipo che vagavano per le vie. Curioso.
A Vaduz abbiamo visitato molto velocemente (nel senso che lo abbiamo visto da fuori) il castello del loco, e abbiamo successivamente puntato a Feldkirch, in Austria. Da qui siamo andati a Dornbirn per arrivare finalmente a Bregenz, in Germania. Erano praticamente le 17, e avevamo già attraversato 5 stati europei. È più o meno a questo punto che il GPL ci ha abbandonati dopo circa 470 km di autonomia, e siamo passati alla cara e vecchia benzina.
Finalmente, in Germania abbiamo potuto usufruire delle splendide autostrade (finalmente gratis!), che ci hanno portato in un batter d’occhio a Memmingen, Ulm ed infine a Stuttgart. Lungo la via ci siamo quasi persi per uscire dall’autostrada alla ricerca di un benzinaio, ma per fortuna è andato tutto bene. Arrivati a Stuttgart poco dopo le 19, abbiamo trovato uno splendido alberghetto in pieno centro che per soli 55 euro ci ha fornito una camera doppia, dove abbiamo finalmente ritrovato i sacchi fuffa. Abbiamo scoperto che in questi 3 giorni in città c’è la SummerFest, una specie di grossa manifestazione che coinvolge l’intera città e la copre di splendide ragazze che girano per i parchi cittadini e musici ad ogni angolo. Veramente tanta gente!
Abbiamo mangiato in un locale (credo norvegese) in cui erano convinti che il bacon fosse un vegetale che cresce spontaneamente dal terreno, e abbiamo fatto un rapido giro per il centro, che era stato praticamente tutto coinvolto dalle manifestazioni del SummerFest. Credo di essermi innamorato più di venti volte, in solo mezz’ora di cammino. E siamo stati in giro per più di 2 ore...
Alle 22 cominciavamo già ad essere abbastanza stanchi e abbiamo deciso di tornare verso l’albergo, dove ci siamo coricati e, nonostante il caldo, ci siamo addormentati praticamente subito. La sveglia per il giorno dopo è stata decisa per le 6.30.

Mi sono alzato alle 6, e sono andato finalmente a farmi una bella doccia. Mirko è tornato or ora dal bagno e sta ricomponendo il suo sacco fuffa che aveva distrutto per dormire più comodo di notte. Ora finiamo di mettere a posto e poi andiamo a mangiare, per poi ripartire per il nord della Germania.

giorno successivo

Share/Save/Bookmark




Lascia un commento:
Nome:  Per favore, scrivi i caratteri 1, 3, 3 del codice mvYq
Email/web:  [facoltativo] Codice: 
Commento: 


ULTIMI COMMENTI

05/08: My BEST 10 ALBUMS
05/08: My BEST 10 ALBUMS
13/07: Ipse dixit
13/07: Cipolla
13/07: Ezio e le Scorie Lese
13/07: Cipolla
13/07: Cipolla
24/01: Cipolla
24/01: Cipolla
30/05: Ciambelle
30/05: Ciambelle
14/03: Ipse dixit
19/01: Steganografia Metallorum
03/01: Professioni
03/01: Professioni
27/11: PENDULUM
24/11: Professioni
19/07: Nevermore
19/07: Nevermore
30/12: Math

DOWNLOAD ZIP

Antro del Fato: 1, 2, 3, 4
Control Denied: 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10
Control Denied 2: 1, 2, 3
Imagine 7D: 1, 2, 3, 4
Le sole 24 Ore: 1
Lupus: 1