Twitter
LinkedIn
Google+
YouTube
Facebook
Daniele Assereto
Daniele
Assereto


 
21 Agosto 2005
GIORNO TRE – 13.27

Ho abbandonato le certezze che mi accompagnano le vene, ho abbandonato le sicurezze che mi bagnano le tempia, ho abbandonato la sete che mi consola in queste ore di solitario eremitaggio. Orrore davanti agli occhi, orrore nelle orecchie, urla di paura e passione, urla di divertimento e terrore, orrore per una vita vissuta da testimone passivo e non attore protagonista.
No, non credo, mai. Lasciatemi dunque a tutto quello che mi circonda, a tutto quello che mi sono meritato, a tutto questo e niente meno, a tutto questo e niente più. Non più. Verde è la comunione tra un angelo caduto e i suoi discepoli, verde è il sapore di un grammo di nuvola appassita dal tempo, dal vento, dal canto.
Alzati, luna, sorgi. Urla per me tutto il tuo disprezzo per quelle visioni dimenticate e votate da tutti quei partigiani marcescenti. Alzati, luna, sorgi. È a te che tutti i corvi alzano le loro grida, è a te che tutti i lupi volgono le loro poesie, è a te che tutti i vermi dedicano le loro spire. Alzati, luna, sorgi. Non dimenticare che senza di te il cielo sarebbe sempre più nero, con il solo pallore di quelle stelle lontane che arrivano a noi quando sono già morte, seppellite, sepolte. Alzati, luna, sorgi. Solo di te ci possiamo fidare, noi miseri mortali in questa terra di bestemmie e finte sicurezze, in questa terra di viltà e virtù, di fette di salame unte come i profeti di quel dio benedetto che tutti invocano ma nessuno ascolta, di quel dio maledetto che nessuno prega ma tutti adorano. Abbandonatemi a me stesso, vi prego. Abbandonatemi a me stesso, vi scongiuro, e lasciatemi per tre giorni senza conoscenze di quello che succede attorno a me e attorno a voi. Solo allora saprò rispondere ad ogni vostra domanda. Solo allora saprò ascoltare finalmente, di nuovo, i lamenti strazianti di un bambino morente.
Vi amo, secondi vuoti che stanno per scomparire nel futuro immanente. Vi amo, secondi vuoti che colmo istante dopo istante con la mia vuota vita piena di inconsistenti verità. Vi amo, secondi vuoti che passano inesorabilmente nonostante la pioggia continui a cadere sul mio animo bestiale. Mi amate, voi?

Share/Save/Bookmark




Lascia un commento:
Nome:  Per favore, scrivi i caratteri 4, 3, 3 del codice Vcrm
Email/web:  [facoltativo] Codice: 
Commento: 


ULTIMI COMMENTI

05/08: My BEST 10 ALBUMS
05/08: My BEST 10 ALBUMS
13/07: Ipse dixit
13/07: Cipolla
13/07: Ezio e le Scorie Lese
13/07: Cipolla
13/07: Cipolla
24/01: Cipolla
24/01: Cipolla
30/05: Ciambelle
30/05: Ciambelle
14/03: Ipse dixit
19/01: Steganografia Metallorum
03/01: Professioni
03/01: Professioni
27/11: PENDULUM
24/11: Professioni
19/07: Nevermore
19/07: Nevermore
30/12: Math

DOWNLOAD ZIP

Antro del Fato: 1, 2, 3, 4
Control Denied: 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10
Control Denied 2: 1, 2, 3
Imagine 7D: 1, 2, 3, 4
Le sole 24 Ore: 1
Lupus: 1