Twitter
LinkedIn
Google+
YouTube
Facebook
Daniele Assereto
Daniele
Assereto


 
19 Agosto 2005
GIORNO UNO – 16.29

Io sono il male.
Venite a me, discepoli della notte che aspirate alla gioia in terra, perché io saprò appagare ogni vostro più recondito desiderio in questa vita terrena. Venite a me, o discepoli dalla fede incrollabile, perché ogni vostra richiesta diverrà realtà, e ogni vostro capriccio non sarà altro che una misera briciola di pane nel gran banchetto che allestirò in vostro onore.
Sono stato chiamato in tanti modi, dai tempi dei tempi. Chi mi ha chiamato Satana, chi Lucifero, chi Belzebù, chi non ha neppure saputo trovare un nome che simboleggiasse degnamente la mia esistenza. Potete in ogni caso chiamarmi come più vi aggrada, perché questo non cambierà affatto la mia essenza.
Io sono il male.
Potete non credermi e nascondervi sotto quel cuscino che sono le vostre illusioni. Potete tranquillamente non credermi e farvi beffe di me, che tanto saprò colpirvi quando meno ve lo aspettate. Potete non credermi e allora mi sarà semplicemente più facile colpirvi alle spalle e lasciarvi a terra inermi, senza più nessun credo a cui appoggiarvi, quando finalmente verrà la vostra ora.
Per me sono stati sacrificati capretti, agnelli, animali di ogni sorta e dimensione, per me sono stati eretti altari ed edificati templi. Per me sono stati pronunciati riti impronunciabili e sono state emesse parole irripetibili.
Io sono il male.
Ho lasciato che credeste, poco per volta, di avermi sconfitto. Questa è stata la mia più grande vittoria. Ora sono in mezzo a voi, e non potete più fare nulla per sconfiggermi e mandarmi via. Avete perso. Ed io ho vinto. Ho raggiunto quel paradiso terrestre che vi era stato donato e che avete rinnegato con una fretta incredibile, come se poteste raggiungere qualcosa d’altro, qualcosa di meglio. E avete perso.
Io sono stato per anni, per secoli, per millenni, ad osservarvi e soltanto sussurrarvi all’orecchio qualche consiglio, di tanto in tanto. Al resto avete pensato caparbiamente da soli. E alla fine ho trionfato. Ho vinto sugli elementi. Ho vinto sugli animali. Ho vinto su di voi. Al costo di aspettare millenni, secoli, anni, ho vinto su di voi. Vi ho ribaltati come se foste fuscelli, vi ho convinto di essere il bene quando invece non sono altro che il male più assoluto, più libero, più incondizionato, più totale.
Io sono il male.
Ho lasciato nel cammino della storia manoscritti vergati con il sangue di giovani vergini e profeti promettenti, solo perché cadessero nelle mani sbagliate e finalmente si facesse la mia volontà. Ho lasciato nel cammino della storia poesie di una bellezza indicibile solo perché venissero cantate da aedi maledetti che risvegliassero le coscienze della gente normale, in modo tale che non si proclamasse più come tale ma credesse di essere speciale. Tutti sono speciali. Ed io ho vinto.
Ora non esiste uomo sulla faccia della terra che non sarebbe disposto ad uccidere il proprio fratello per un misero tornaconto personale, e questo solo grazie alle mie facoltà, solo grazie al fatto che ho saputo aspettare e coltivare con calma il mio raccolto, dopo aver sparso con così gran cura tutti i miei piccoli semi. Ora vedo il male in ogni angolo del mondo, e non posso far altro che compiacermene perdutamente. Ora mi sento una madre gravida che abbia appena partorito un’intera progenie di figli, e si aspetti finalmente i frutti del loro operato. Non devo fare altro che aspettare ancora qualche tempo. Ho vinto la battaglia finale. Prima ero io, il male, ma ora non più. Non più.
Ora siete voi il male.

Share/Save/Bookmark




Lascia un commento:
Nome:  Per favore, scrivi i caratteri 1, 4, 1 del codice lJNT
Email/web:  [facoltativo] Codice: 
Commento: 


ULTIMI COMMENTI

05/08: My BEST 10 ALBUMS
05/08: My BEST 10 ALBUMS
13/07: Ipse dixit
13/07: Cipolla
13/07: Ezio e le Scorie Lese
13/07: Cipolla
13/07: Cipolla
24/01: Cipolla
24/01: Cipolla
30/05: Ciambelle
30/05: Ciambelle
14/03: Ipse dixit
19/01: Steganografia Metallorum
03/01: Professioni
03/01: Professioni
27/11: PENDULUM
24/11: Professioni
19/07: Nevermore
19/07: Nevermore
30/12: Math

DOWNLOAD ZIP

Antro del Fato: 1, 2, 3, 4
Control Denied: 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10
Control Denied 2: 1, 2, 3
Imagine 7D: 1, 2, 3, 4
Le sole 24 Ore: 1
Lupus: 1